Home News Conferenze di Paolo Gentiloni in IULM a Milano su Agenda digitale e qualità del dibattito pubblico

18

Apr

2011

Conferenze di Paolo Gentiloni in IULM a Milano su Agenda digitale e qualità del dibattito pubblico

Milano, 18 aprile 2011 - Paolo Gentiloni, già ministro delle Comunicazioni nel governo Prodi, parlamentare del PD e responsabile del Forum per le Comunicazioni del Partito Democratico, ha tenuto oggi due conferenze  all’Università IULM  la prima per gli studenti del Master universitario di primo livello in Management della comunicazione pubblica in materia di “Agenda digitale per l’Italia” e la seconda per gli studenti del primo anno del corso in Teoria e tecniche della comunicazione pubblica sul tema “Il negoziato per la priorità delle notizie. Come si forma l’agenda setting? Qual è la qualità del dibattito pubblico in Italia?”.
Introdotto dal prof. Stefano Rolando, titolare del corso e direttore scientifico del Master, l’on. Gentiloni ha illustrato l’urgenza di una politica per ricollocare l’Italia in un processo di innovazione che coinvolga l’offerta di servizi delle imprese e delle pubbliche amministrazioni riducendo drasticamente il digital divide che rende ancora rilevante l’utenza potenziale; e ha sostenuto che – mentre molti paesi competitor sono entrati nel nuovo secolo accettando la cultura della rete che prevede poteri meno concentrati e più orientati alle dinamiche interattive della rete – l’Italia vede ancora prevalere il modello di poteri concentrati, con sistemi di comunicazione top-down dominati dalla televisione. “Sulla libertà di informazione in Italia – ha detto – siamo in una condizione grigia, che non è quella degli stati totalitari ma che resta con condizionamenti sia per la concentrazione di potere e di controllo sia per l'influenza che in parti del territorio esercita la malavita organizzata a danno di un libero lavoro giornalistico”.